Homepage Scrivi all'autore
German version.
Perchè un libro Chi è l'autore Che cos'è la leucemia Come curare la
	leucemia Lettera ai figli Verso il trapianto Donare il midollo I pensieri Le mie risposte Dove trovare il libro Grazie ai	donatori L'editore Forum di discussione sulla leucemia Associazione Amici Ematologia Questo sito ha ricevuto una menzione speciale al premio Sodalitas-Vivereoggi, giornalismo per il sociale.
Forum di discussione sulla leucemia Le mie risposte ai vostri contributi.



Prima del ricovero in ospedale ho scritto una favola dedicata ai miei figli per spiegare loro che la vita della nostra famiglia sarebbe profondamente cambiata, ma che, anche nella dura prova, non venivano meno le ragioni della speranza.

Come tutte le favole inizia in una notte buia e tempestosa. Ecco un brano del racconto che troverai in uno dei capitoli del libro Ritorno alla vita.


...Alle prime luci del mattino Khame cammina lungo il molo dove i pescatori attraccano le loro barche colorate. Tra le braccia ha il cofanetto rosso. E mano a mano che avanza i suoi passi si fanno pi lenti, come se qualcuno cercasse a forza di rimandarla indietro. Arrivata in fondo al molo stringe ancora a s il cofanetto per qualche istante e poi lo lancia verso il mare. E si sente solo il leggero fruscio delle onde. Nessun tonfo.

Khame guarda e vede un delfino che ha afferrato il cofanetto con la bocca, lo tiene sollevato fuori dallacqua e si allontana veloce verso Sud seguito da altri delfini. E prima che il branco scompaia alla sua vista le sembra che i delfini giochino con il cofanetto lanciandoselo lun laltro, senza che mai tocchi lacqua.

Sorpresa e incredula Khame rimane immobile. Cerca di seguire con lo sguardo i delfini, ma questi ormai sono solo un tremolio di punti grigi che si confonde con il mare. E dimprovviso un pensiero le attraversa la mente. Anche quella notte non si sent il tonfo nellacqua, ma solo il rumore delle onde. Era buio e lei non vide altro. Ma se

Se suo figlio fosse ancora vivo? Se i delfini lavessero salvato? Khame stringe gli occhi e guarda ancora lontano, ma ormai si vede solo il mare. Dove andavano i delfini?

Khame corre verso un gruppo di pescatori che sta ormeggiando la propria barca per scaricare il frutto di unintera notte di lavoro. Lei urla, piange. Confusa e trafelata chiede se mai possibile che i delfini prendano, afferrino, portino lontano. I pescatori, prima non le danno retta, poi, indispettiti dalle sue urla, in malo modo le dicono di allontanarsi. Solo il pi anziano le si avvicina e le parla di una leggenda. I delfini raccolgono le cose belle e preziose che cadono in mare e le portano lontano verso i paesi del Sud. E in quelle spiagge a volte sono stati raccolti tesori...